In offerta!

I CRISTIANI E L’IMPERO ROMANO

15.20

Autore: SORDI M.
Editore: JACA BOOK
ISBN: 9788816371774

Disponibile su ordinazione

COD: 9788816371774 Categoria:

Descrizione

Nei tre secoli circa che vanno dall’ingresso del cristianesimo nell’impero alla conversione di Costantino, il rapporto tra la nuova religione e il potere politico appare articolato e complesso: i cristiani furono spesso avvertiti come pericolo e fonte di instabilità per la pax romana, rappresentando una minaccia alla legittimità del potere costituito. Ciononostante, diverse furono le occasioni di confronto e di scontro tra le due culture – pagano-imperiale e cristiana – dando vita a relazioni multiformi che, anziché di rigida opposizione, furono portatrici di ostilità e pacificazioni, intessute tanto di persecuzioni quanto di incontri costruttivi e possibilità di convivenza. Marta Sordi presenta la capacità del primo cristianesimo di confrontarsi con le altre religioni e culture dell’impero, e di esprimersi ugualmente tanto nei periodi di pace quanto in quelli di ostilità, dando vita a un’esauriente sintesi storica che ben ricostruisce la complessità di un’epoca in cui i cristiani non conobbero unicamente martirio e vita clandestina, né tranquilla pace turbata solo qua e là da marginali episodi di persecuzione.