LETTERE AGLI EBREI E LETTERE CATTOLICHE

12.00

Editore: SAN PAOLO EDIZIONI
ISBN: 9788892221109

1 disponibili (ordinabile)

COD: 9788892221109 Categoria:

Descrizione

Questa grande lettera, posta sempre in fondo all’elenco delle lettere paoline, non è di Paolo ma di un ignoto autore, probabilmente della cerchia dei discepoli di Paolo, di notevole personalità e cultura. Gli “Ebrei” destinatari sono cristiani provenienti dal giudaismo, forse viventi a Gerusalemme, a contatto del culto e del tempio, cui si fa costante riferimento nella lettera, e tentati di ritornare alla loro fede ebraica. Il contenuto della lettera verte sul rapporto tra Cristo e l’ordinamento religioso ebraico, tra il suo sacerdozio e quello di Aronne, tra il suo sacrificio redentore e i sacrifici del tempio, tra l’antica e la nuova alleanza. È chiaro dunque che la dottrina cristologica costituisce l’aspetto più rilevante di questa grande lettera. La conseguenza da trarre è che davanti a un sommo sacerdote come Cristo, mediatore di una migliore alleanza, è impensabile tornare alle ombre dell’Antico Testamento. La lettera si articola perciò spontaneamente in una parte dottrinale-dogmatica (1,1 – 10,18), alla quale fa seguito una parte parenetica, con l’invito a perseverare nella fede abbracciata e a praticare le virtù cristiane (10,19 – 13,16). Seguono, come conclusione, alcuni ammonimenti, notizie e auguri (13,17-25).